Brevetti internazionali: tassa ridotta per il deposito delle domande online

Brevetti internazionali: tassa ridotta per il deposito delle domande online

Dal 2018 ci sono interessanti novità per la semplificazione degli adempimenti e la riduzione dei costi a carico di imprese e utenti che vogliono scegliere l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) come Receiving Office delle istanze inerenti i brevetti internazionali.

Dal 1° gennaio 2018, infatti, le imprese possono contare sulla riduzione dell’importo della tassa da versare per il deposito online delle domande internazionali di brevetto e possono utilizzare il sistema on-line ePCT per il deposito delle domande e per il calcolo automatico delle tasse dovute. È stata, inoltre, aggiornata la modulistica cartacea da utilizzare per il primo deposito e per il rinnovo dei marchi.

Le novità sono l’esito dei tanti sforzi compiuti negli ultimi anni per informatizzare le procedure di deposito delle domande nazionali. L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) si è impegnata anche per le domande internazionali: sotto tale profilo, nel suo ruolo di Ufficio Ricevente per conto dell’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI), l’UIBM ha instaurato con l’Ufficio Internazionale un rapporto di reciproco scambio e condivisione delle risorse, arrivando ad attivare lo specifico Sistema ePCT finalizzato al deposito telematico delle domande internazionali di brevetto, sistema entrato in vigore a far data dal 4 dicembre 2017.

Lascia un commento