Cagliari – 18 novembre 2016

Cagliari – 18 novembre 2016

PROFILI LEGALI DELLA STAMPA TRIDIMENSIONALE

INFORMAZIONI

OBIETTIVI

La stampa tridimensionale, e in generale, i sistemi di produzione basati sulla cosiddetta manifattura additiva, stanno cambiando il modo di produrre oggetti generando, al contempo, problemi la cui soluzione difficilmente è rinvenibile nelle norme attualmente esistenti. Il convegno vuole offrire una ricognizione dei principali problemi legali generati dall’uso delle tecniche di stampa tridimensionale e dalla diffusione/commercializzazione dei prodotti risultato di tali processi di manifattura.

PROGRAMMA

Ci si occuperà dell’interferenza tra stampa tridimensionale ed esercizio dei diritti di proprietà industriale e intellettuale cercando di analizzare tanto il diritto sostanziale vigente in materia di brevetti, modelli di utilità, disegni e diritto di autore quanto le prassi contrattuali che maggiormente si stanno diffondendo in tale settore.

Si volgerà poi lo sguardo ai settori in cui la manifattura additiva è più matura. Ad esempio si valuteranno gli aspetti medico-legali ed etici della stampa 3D in medicina cercando di capire come affrontare i rischi per la salute legati a tale tecnologia e/o l’imputazione delle eventuali responsabilità penali in caso di offesa alla persona.

Sempre in ambito medico, una particolare riflessione concernerà il cosiddetto “3D Bio-Printing”.

Non di meno sarà interessante studiare i profili legali, anche connessi all’esercizio dei diritti di proprietà intellettuale, concernenti la ricerca in ambito archeologico quali le acquisizioni tridimensionali di incisioni rupestri preistoriche e i successivi studi in campo archeologico delle stesse (rilievi dei disegni, stratigrafie, etc.).

Programma

20161118_164018

Comments are closed.