News 2019

Si segnala la recentissima ed interessante pronuncia della suprema Corte di cassazione – sentenza 30 maggio 2019 n. 24141 – per la quale l’usurpazione del «modello comunitario» da parte di una azienda di abbigliamento è perseguibile d’ufficio; ciò significa che anche a seguito di eventuale remissione della querela da parte dell’azienda che deteneva la proprietà del «titolo industriale» violato l’azione non viene bloccata, proseguendo pertanto d’ufficio.

31 Maggio 2019

L’usurpazione di titoli industriali è perseguibile anche senza querela

Si segnala la recentissima ed interessante pronuncia della suprema Corte di cassazione – sentenza 30 maggio 2019 n. 24141 – per la quale l’usurpazione del «modello […]
16 Maggio 2019

Patent box: possibile calcolare i benefici nella dichiarazione fiscale

L’art. 4 del decreto Crescita (D.L. n. 34/2019) determina un sostanziale restyling della disciplina del patent box, agevolazione prevista dalla legge di Stabilità 2015. Come noto, […]
10 Maggio 2019

Decreto Crescita: misure e benefici per la valorizzazione del Made in Italy

Il decreto Crescita (D.L. n. 34/2019), al fine di tutelare le attività storiche Made in Italy, disincentivare la delocalizzazione all’estero e salvaguardare i relativi posti di […]
6 Maggio 2019

Patent Box con “autodeterminazione” in dichiarazione

Con l’articolo 4 del c.d. Decreto Crescita (D.L. 34/2019) la possibilità generalizzata di poter beneficiare del Patent Box autonomamente in dichiarazione diventa ufficiale; e ciò anche […]