Contraffazione: applicazione della sanzione della retroversione degli utili anche per il contraffattore incolpevole

Contraffazione: applicazione della sanzione della retroversione degli utili anche per il contraffattore incolpevole

Si segnala un importante principio che emerge dalla sentenza n. 3236 resa dal Tribunale di Torino il 21 giugno 2018 per cui la mancanza dell’elemento soggettivo in capo al contraffattore non rileva in senso ostativo all’accoglimento della domanda di retroversione degli utili. Ciò in quanto l’inciso iniziale “in ogni caso” di cui al comma terzo dell’art. 125 c.p.i. deve essere interpretato come “indipendentemente da ogni altra circostanza concretamente esistente, ivi compresa la colpevole partecipazione all’illecito contraffattorio del contraffattore dal punto di vista dell’elemento soggettivo”.

Lascia un commento