Louis Vuitton: la tutela dalla contraffazione in sede penale

Louis Vuitton: la tutela dalla contraffazione in sede penale

La suprema Corte di Cassazione,  in un giudizio penale di contraffazione relativo al “Toile monogram” ha data ragione alla maison di moda Louis Vuitton. In detta sede il Collegio ha ribadito che la registrazione da parte dei contraffattori di un marchio o di un design che imita un segno altrui anteriore, non esonera dai reati che puniscono la contraffazione e, rimanendo in linea con alcuni precedenti, considera errata l’affermazione che la registrazione del marchio non genuino (o, comunque, che imita quello originale) esonera l’autore dalla responsabilità penale per il reato di cui all’art. 474 cod. pen., anzi fa rilevare come, in realtà, si tratti di un vero e proprio escamotage usualmente impiegato dai contraffattori per eludere la normativa.

Lascia un commento