Marchio d’impresa: cambiamenti in vista in tema di onere della prova

Marchio d’impresa: cambiamenti in vista in tema di onere della prova

Nello schema di decreto legislativo finalizzato ad attuare la Direttiva Europea 2015/2436 sul riavvicinamento delle legislazioni degli Stati in materia di marchi e che apporterà modifiche al C.P.I., si prevede che nelle cause in materia di decadenza di un marchio l’onere della prova del suo “inutilizzo” non graverà più su chi ha presentato la relativa domanda. Sarà, infatti, sufficiente domandare od eccepire la decadenza per non uso affinché il suo titolare si trovi a dover dimostrare un suo congruo.

Ma questa non è l’unica novità: per il deposito della privativa non sarà più necessaria la sua riproduzione grafica, facilitando così il deposito dei marchi non tradizionali, quali potrebbero essere: gli olfattivi o di luci.

Lascia un commento