Aumento del contenzioso sui brevetti

Aumento del contenzioso sui brevetti

Nel corso del convegno Asseprim – Federazione Nazionale Servizi Professionali per le Imprese – dal titolo “Si può fare! La creatività imprenditoriale, un patrimonio da tutelare: come trasformare l’idea in un marchio che conta” in cui è stato fatto il punto sull’importanza per le aziende, soprattutto quelle piccole, di valorizzare gli asset intangibili, imparando a sfruttare alcune opportunità, tra cui la defiscalizzazione o il licencing, auspicando che, rispetto allo scenario attuale, si delineino in Europa regole uguali per tutti, la Corte D’Appello di Milano ha enunciato l’aumento nella misura del 73,8% dei conteziosi legali in materia di brevetti, informazione in linea anche con gli ultimi dati provenienti dalla Corte di Giustizia Europea secondo la quale c’è stata una progressione delle cause sulla proprietà intellettuale, pari al +11%.

Contestualmente, però, è emerso che sono soprattutto le grandi aziende a detenere i diritti di proprietà intellettuale, in un raffronto del 40% contro il 9% delle PMI.

Lascia un commento