Amministratore

Con riferimento all’autoliquidazione del Patent box, la circolare dell’Agenzia delle Entrate, posta in fase di consultazione pubblica, riassume quale sia la documentazione idonea affinché il contribuente possa accedere al relativo regime.

La circolare prevede che il contribuente sia tenuto a predisporre il set informativo per ciascuno degli esercizi cui si riferisce l’autoliquidazione. In particolare, debbono essere compilate due sezioni: la A (inerente i dati relativi al contesto organizzativo, funzionale e di rischio del contribuente) e la B (con i dati di tipo contabile e fiscale) che dovranno costituire un unico documento informativo che attesti il processo di determinazione del reddito agevolabile. La documentazione da fornire, inoltre, varia in base al tipo di utilizzo del bene immateriale e alle dimensioni dell’azienda.

L’impostazione permette di supportare l’attività di controllo dell’Agenzia per il riscontro della corretta determinazione e calcolo del contributo richiesto in agevolazione.

18 Febbraio 2020

Patent box: documentazione per l’autoliquidazione

Con riferimento all’autoliquidazione del Patent box, la circolare dell’Agenzia delle Entrate, posta in fase di consultazione pubblica, riassume quale sia la documentazione idonea affinché il contribuente […]
17 Febbraio 2020

Se Adidas perdesse il monopolio sulle tre strisce

ADIDAS è senza dubbio un marchio famoso, nato dalla crasi tra il nomignolo del suo creatore, Adolf detto Adi, e le prime tre lettere del suo […]
13 Febbraio 2020

Roving Seminar on WIPO Services and Initiatives – Bolzano, 21 aprile 2020

Il 21 aprile, presso la Camera di commercio di Bolzano, è in programma il seminario gratuito dedicato ai servizi WIPO destinati all’utenza dal titolo “WIPO Services and Initiatives […]
11 Febbraio 2020

Patent box: sanare il mancato esercizio dell’opzione

Come noto, il Patent box, introdotto dalla legge di Stabilità 2015, è un regime opzionale che consente una parziale detassazione del reddito che deriva dall’utilizzo di […]