Brevetto unico Europeo. Al via il Tribunale unificato dei brevetti U.E

Brevetto unico Europeo. Al via il Tribunale unificato dei brevetti U.E

Servirà un doppio step per l’effettivo avvio del Tribunale dei brevetti U.E.; infatti, da maggio 2017, partirà la selezione dei magistrati e il collaudo dei sistemi informatici per far sì che entro il mese di dicembre 2017 la Corte Europea sia pienamente operativa in 25 Paesi, tra cui anche l’Italia, la quale, oggi, rappresenta il quarto detentore di brevetti nella U.E.

Entro fine anno, infatti, dovrebbero concludersi i processi di ratifica degli altri Stati membri firmatari dell’accordo, in particolare di Germania e Regno Unito.

Il nuovo brevetto europeo genererà ingenti risparmi alle imprese (si stima una riduzione del 78% dei costi) con procedure semplificate e l’instaurando Tribunale darà maggiore certezza giuridica e tempi brevi di giudizio grazie ad un sistema unico per la composizione dei contenziosi in materia.

Si sottolinea che l’Italia, nel corso dei negoziati a Bruxellese, ha ottenuto uno sconto del 40% sulle tasse processuali per le micro e piccole imprese, oltre alla creazione di una divisione locale del Tribunale in Milano, dove sarà garantito lo svolgimento di processi in lingua italiana.

Comments are closed.