Commissione Europea e Proprietà intellettuale: misure volte a proteggere le competenze tecniche e il primato nell’innovazione dell’U.E.

Commissione Europea e Proprietà intellettuale: misure volte a proteggere le competenze tecniche e il primato nell’innovazione dell’U.E.

Il 29 novembre 2017 la Commissione europea ha adottato una serie di misure volte a garantire la tutela efficace dei diritti di proprietà intellettuale, incoraggiando in tal modo le imprese europee, in particolare le PMI e le start-up, ad investire in innovazione e creatività.

Le iniziative menzionate renderanno più facile agire in modo efficiente contro le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, semplificheranno i contenziosi transfrontalieri e permetteranno di combattere pratiche come la contraffazione e la pirateria, che riguardano il 5% delle merci importate nell’U.E. (pari a 85 miliardi di euro).

La Commissione incoraggia, inoltre, negoziazioni eque ed equilibrate per quanto riguarda la concessione delle licenze, così da premiare le imprese per l’innovazione e consentire al contempo anche ad altri di valorizzare la tecnologia in questione per concepire prodotti e servizi nuovi ed innovativi.

Le misure adottate comprendono, tra le altre, anche i seguenti aspetti:

Rafforzamento della lotta a contraffazione e pirateria. La Commissione mira a sottrarre, a chi viola la P.I. su scala commerciale, i flussi finanziari che rendono lucrative le attività criminose. L’approccio deve consistere nel “seguire il denaro” e concentrarsi sui “pesci grossi” piuttosto che sui singoli individui. La Commissione provvede affinché le misure di enforcement siano adeguate alle esigenze dell’odierna era digitale che le iniziative garantiscano un livello uniformemente elevato di tutela giuridica ed un quadro giudiziario prevedibile in tutta l’UE.

Si sollecita ed incoraggia, inoltre, l’industria a lottare contro le violazioni della proprietà intellettuale nell’ottica e prospettiva di ridurre il volume dei prodotti contraffatti che raggiungono il mercato dell’UE. Si aggiunga la previsione dell’istituzione di un sistema equo ed equilibrato per i brevetti essenziali.

La Commissione seguirà da vicino i progressi sulle misure proposte e valuterà la necessità di ulteriori azioni.

Per maggiori dettagli, si rimanda a: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-4942_it.htm

Lascia un commento