E’ possibile effettuare validamente il rinnovo parziale successivo di un marchio

E’ possibile effettuare validamente il rinnovo parziale successivo di un marchio

Con la sentenza del 22 giugno 2016 (causa 207/15 P), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è trovata ad affrontare una questione inedita concernente i termini per la domanda di rinnovo del marchio comunitario e, in particolare, l’applicazione dell’articolo 47, paragrafo 3, del regolamento n. 207/2009.

Decidendo per l’annullamento della sentenza del Tribunale 4 marzo 2015, Nissan Jidosha/UAMI (CVTC) (T‑572/12), la CGUE ha statuito che nulla vieta che durante il termine supplementare (di cui all’articolo 47, paragrafo 3, del Regolamento n. 207/2009) venga presentata una domanda di rinnovo di un marchio dell’Unione Europea relativa ad alcune classi di prodotti o di servizi per i quali un marchio dell’Unione Europea è registrato, qualora una domanda di rinnovo concernente altre classi di prodotti o di servizi contraddistinti dal medesimo marchio sia stata presentata anteriormente, durante il termine previsto dalla prima frase di detta disposizione.

Ne consegue che le istanze possono essere presentate scaglionate nel tempo in relazione a differenti classi di prodotti o di servizi, purché le dette domande di rinnovo siano depositate prima della scadenza del termine supplementare.

Comments are closed.