Gli Accordi per l’innovazione: la nuova misura per progetti strategici R&S

Gli Accordi per l’innovazione: la nuova misura per progetti strategici R&S

Di interesse anche nel settore della proprietà intellettuale, per il significativo impatto pratico e strategico che ne potrebbe conseguire, sono gli Accordi per l’innovazione, il nuovo regime di aiuto le cui caratteristiche sono state definite con il decreto ministeriale 24 maggio 2017.

Trattasi di uno strumento agevolativo negoziale aperto alle imprese di qualsiasi dimensione con riferimento ai quali il Ministero dello Sviluppo Economico, in sinergia con le Regioni e le province autonome, supporta progetti di R&S di importo compreso tra i 5 e i 40 milioni di euro, in grado di incidere sulla competitività di specifici settori produttivi e del loro indotto economico e di salvaguardare il livello occupazionale nel territorio di riferimento.

Le proposte potranno essere presentate, sia singolarmente che in forma congiunta, da imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria, nonché attività di ricerca.

Lascia un commento