Il marchio «MESSI» per articoli sportivi

Il 17 settembre 2020, la Corte di Giustizia UE, con la sentenza resa nelle cause riunite C-449/18 P e C-474/18 P EUIPO/Messi Cuccittini riguardanti la domanda di registrazione del marchio figurativo «MESSI» per articoli ed abbigliamento sportivi, ha respinto i ricorsi proposti dall’EUIPO e da una società spagnola contro la sentenza statuita del Tribunale che autorizzava il calciatore Lionel Messi a registrare il marchio «MESSI» per le classi suindicate.

I giudici, considerando la evidente notorietà della persona che chiede che il proprio nome sia registrato come marchio come uno degli elementi rilevanti per valutare il rischio di confusione, al pari della notorietà del marchio anteriore, dal momento che tale notorietà può avere un’influenza sulla percezione del marchio da parte del pubblico di riferimento, hanno statuito che, nella fattispecie concreta, il rischio di confusione non sussiste affatto e, quindi, il campione argentino Lionel Messi potrà continuare a commercializzare i prodotti sportivi con il suo brand

Lascia un commento