Reggio Calabria – 30 maggio 2017

Reggio Calabria – 30 maggio 2017

ESPOSIZIONI E FIERE A PROVA DI CONTRAFFAZIONE

INFORMAZIONI

OBIETTIVI

Da sempre le fiere rappresentano l’occasione per presentare/conoscere nuovi prodotti e nuovi servizi. Gli imprenditori sono attirati dalla possibilità di avere un unico luogo dove presentare il proprio portafoglio di prodotti/servizi a possibili acquirenti provenienti – a seconda della fiera – da varie parti del Paese o del Mondo.

I visitatori hanno l’occasione di conoscere simultaneamente l’offerta di prodotti/servizi, incluse le novità, in specifici ambiti merceologici da imprenditori provenienti – a seconda della fiera – da varie parti del Paese o del Mondo. Purtroppo, però, oltre che da imprenditori e visitatori, le fiere sono frequentate anche da contraffattori o potenziali contraffattori.

È allora essenziale che chi si accinge a presentare nuovi prodotti/servizi in fiera prenda le migliori precauzioni per contrastare al meglio la possibile contraffazione a suo danno.

Allo stesso tempo, l’imprenditore dovrà evitare di non essere egli stesso accusato di contraffazione: ipotesi non impossibile quando l’imprenditore si reca ad una fiera all’estero e non ha fatto le opportune verifiche sui marchi, i disegni e i brevetti validi nel Paese ospite.

PROGRAMMA

Il seminario si propone di offrire un quadro aggiornato degli strumenti giuridici e tecnici per affrontare al meglio la partecipazione alle fiere sotto il profilo della tutela della proprietà industriale. Si inizierà fornendo le informazioni di base in materia di proprietà industriale segnalando i principali diritti che rilevano in una manifestazione fieristica.

Le due relazioni centrali forniranno le informazioni di base circa gli strumenti giuridici azionabili. Verranno esposte le differenti forma di tutela in sede civile e penale. Ci si soffermerà sui provvedimenti cautelari tipici (quali la descrizione) e sulle condizioni per il loro ottenimento. Per quanto concerne la tutela in sede penale, si affronterà la copiosa giurisprudenza in materia di contraffazione anche alla luce dell’interpretazione offerta dalla Corte di Cassazione. Non meno importante sarà l’analisi degli strumenti di autotutela anche in ragione della loro costante diffusione nelle principali fiere europee e dall’importante lavoro svolto da Indicam.

Infine, la sessione del pomeriggio avrà contenuto squisitamente pratico avendo ad oggetto un training sull’uso delle banche dati dell’EUIPO e possibili incontri per brevi analisi di casi specifici sollevati dagli intervenienti.

Programma

Comments are closed.