archivio

Nella ricca programmazione dell’Italian Day di quest’anno, dedicato al settore automotive svolto lo scorso giovedì 3 dicembre, la D.ssa Mariangela Ravasenga ci ha illustrato, all’interno del suo intervento sul ruolo della Camera di Commercio di Torino nella lotta alla contraffazione, il progetto MATOSTO.

Si tratta di un’interessante iniziativa tesa al recupero dell’archivio storico dei marchi depositati presso la Camera di Commercio di Torino a far data dal 1926, cioè dall’anno in cui il deposito dei marchi e dei brevetti venne affidato alle Camere di Commercio.

Lo spazio fisico dell’archivio occupa una superficie di 1.500 metri quadrati, 16 km di corridoi e centinaia di scaffali: un capannone di cemento nelle campagne di Ciriè dove migliaia di documenti, manoscritti fino al 1936, raccontano la storia economica e culturale di Torino.

Il nome MATOSTO nasce come acronimo di Marchi Torinesi nella Storia e la versione virtuale del progetto consiste nel sito web con numerose informazioni e un motore di ricerca che ci permette di visualizzare oltre 35.000 verbali di marchi (20.466 relativi a marchi verbali, 14.045 relativi a marchi figurativi o logotipi) di titolarità di aziende grandi e piccole, italiane e straniere.

Per gli amanti del settore automobilistico, tanto per restare nel tema dell’Italian Day di quest’anno, sarà un puro piacere poter ritrovare i verbali di marchi storici italiani come Lancia, Maserati, FIAT e Abarth.

22 Dicembre 2020

Marchi storici a portata di click

Nella ricca programmazione dell’Italian Day di quest’anno, dedicato al settore automotive svolto lo scorso giovedì 3 dicembre, la D.ssa Mariangela Ravasenga ci ha illustrato, all’interno del […]