Per i prodotti immessi sul mercato del Regno Unito, la valutazione di conformità CE – attualmente richiesta per alcune categorie di prodotti non alimentari – sarà a breve sostituita dal cosiddetto marchio UKCA (UK Conformity Assessed), che dovrà essere usato per i prodotti interessati immessi sul mercato del Regno Unito (Inghilterra, Galles e Scozia). La sua apposizione testimonierà che i prodotti sono conformi alla legislazione del Regno Unito e che tutte le relative procedure di conformità sono state eseguite e rispettate.

Per ottenere la menzionata certificazione occorre rivolgersi agli organismi britannici accreditati UKCAS e riconosciuti dal “Department for Business, Energy & Industrial Strategy” del Governo del Regno Unito.
I requisiti richiesti, in linea di massima, non differiscono in modo significativo rispetto a quelli già previsti per la marcatura CE. È, comunque, previsto un periodo transitorio di adeguamento fino al 31 dicembre 2021. Dal 1 gennaio 2022 il marchio UKCA diventerà obbligatorio.

Si segnala, al proposito, che il Desk assistenza Brexit dell’Ufficio dell’Agenzia ICE a Londra ha redatto un vademecum UKCA, per fornire alle imprese esportatrici informazioni utili a comprendere gli ambiti di applicazione del nuovo marchio.
Per ulteriori approfondimenti, è possibile visitare il sito internet del Governo britannico:
www.gov.uk/guidance/using-the-ukca-marking.

2 Febbraio 2021

Brexit: il nuovo marchio di conformità

Per i prodotti immessi sul mercato del Regno Unito, la valutazione di conformità CE – attualmente richiesta per alcune categorie di prodotti non alimentari – sarà […]