Webinar – 14 ottobre 2020

Webinar – 14 ottobre 2020

Le potenzialità nel settore agrifood tra disruption e vecchi paradigmi: blockchain per la tutela del Made in Italy

INFORMAZIONI

OBIETTIVI E PROGRAMMA

L’innovazione digitale migliora efficienza e competitività delle imprese alimentari, ma come possiamo proteggere, oggi, il valore e la sicurezza dei prodotti e del Made in Italy? La Blockchain può essere vista come una garanzia per il consumatore, una tecnologia che metta a disposizione una conoscenza approfondita di tutti gli attori della filiera?

Nel seminario si paròerà di sensori IOT (Internet of Things) per raccogliere informazioni, scrittura nella Blockchain, immutabilità e prova certa, cultura della permissionless innovation e approccio della cooperazione etica.

L’appuntamento è per il prossimo 14 ottobre.

Programma

ISCRIVITI
QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE

Oggetto

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Esprima le seguenti valutazioni (1 = per niente, 2 = poco, 3 = abbastanza, 4 = molto, 5 = moltissimo) relative alla sua partecipazione al webinar "Le potenzialità nel settore agrifood tra disruption e vecchi paradigmi: blockchain per la tutela del Made in Italy" che si è tenuto lo scorso 14 ottobre:

Acquisizione nuove competenze (richiesto)

Comprensione degli argomenti trattati (richiesto)

Eventuali argomenti di difficile comprensione

Argomenti che sono stati meglio compresi

Corrispondenza rispetto alle aspettative (richiesto)

Preparazione dei relatori (richiesto)

Esaustività nel trattare le materie indicate nel programma (richiesto)

Capacità comunicative dei relatori e stimolo verso la materia trattata (richiesto)

Disponibilità a rispondere alle richieste di chiarimento (richiesto)

Efficienza organizzativa (richiesto)

Applicabilità dei contenuti trattati alla propria realtà lavorativa (richiesto)

Durata dell’iniziativa (richiesto)

Aspetti di maggior interesse trattati nel corso del seminario

Tematiche di interesse da approfondire ulteriormente

Eventuali suggerimenti/considerazioni

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento