brand

Dinanzi al Tribunale di Milano, Save the Duck ha promosso procedimento di merito per tutelare il proprio brand di abbigliamento.
L’azienda ha promosso la causa contro una società italiana che utilizzava lo stesso marchio figurativo – un anatroccolo su sfondo arancione, per contraddistinguere i propri piumini, ritenuto da Save the Duck oggetto di contraffazione.


Dopo la sentenza di primo grado, emessa lo scorso 9 giugno 2021, il Tribunale di Milano ha accolto la domanda dell’azienda specializzata nell’outwear cruelty free, accertando la violazione illecita ed imponendo la distruzione dei prodotti contraffatti e sequestrati. Ha inoltre inibito l’azienda dall’ulteriore produzione e commercializzazione dei prodotti imitativi, condannandola al pagamento dei danni subiti da Save the Duck, quantificati in poco meno di 500mila euro.

6 Luglio 2021

Tutela del marchio “Save the duck”

Dinanzi al Tribunale di Milano, Save the Duck ha promosso procedimento di merito per tutelare il proprio brand di abbigliamento.L’azienda ha promosso la causa contro una […]
16 Giugno 2021

Violazione di brevetto: il criterio della “giusta royalty”

Segnaliamo la recente ordinanza n. 5666 del 2 marzo 2021 della Corte di Cassazione, Sez. 1, secondo la quale il titolare del diritto di privativa leso […]
14 Giugno 2021

Opposizione di Chanel all’e-commerce non autorizzato perché non in linea con il suo prestigio

Si segnala la recente pronuncia resa, in via cautelare, dal Tribunale di Milano, Sez. Impresa, che in materia di distribuzione selettiva, con ordinanza 11 maggio 2021, […]
12 Maggio 2021

Il marchio con un GALLO può essere usato solo per il Chianti Classico

Si segnala la sentenza resa dal Tribunale UE del 14 aprile 2021 (T-201/20) Berebene/EUIPO – Consorzio vino Chianti Classico (GHISU) che pare abbia già ricevuto il […]