commissione europea

L’Unione Europea, utilizzando i regimi di qualità indicazione geografica protetta (IGP), denominazione di origine protetta (DOP) e specialità tradizionale garantita (STG), tutela sul suo territorio quasi 3400 denominazioni di prodotti specifici (dall’agroalimentare, a prodotti di pesca e acquacoltura, fino a vini e prodotti vitivinicoli).

In quest’ottica ha deciso di indire una consultazione (che è stata lanciata lo scorso 15 gennaio e che rimarrà aperta fino al 9 aprile 2021) che invita cittadini, organizzazioni, autorità nazionali e regionali a contribuire alla valutazione delle modalità per potenziare il sistema delle indicazioni geografiche.
La consultazione servirà a raccogliere pareri sulle principali problematiche da affrontare in occasione della revisione prevista, sulle loro cause, sulle possibili opzioni strategiche e sugli effetti da queste derivanti.
La revisione del sistema di indicazioni geografiche dell’UE mira ad affrontare i cambiamenti delle condizioni climatiche, responsabilizzare i produttori locali, garantire la protezione dei prodotti non agricoli e prevenire il cybersquatting.

È possibile partecipare alla consultazione rispondendo al questionario online qui.
Se non fossi in grado di utilizzare il questionario online, è possibile contattare la Commissione Europea all’indirizzo e-mail agri-b3@ec.europa.eu.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la pagina dedicata sul sito della Commissione Europea.

2 Marzo 2021

Consultazione UE sul regime di indicazioni geografiche dei Paesi membri

L’Unione Europea, utilizzando i regimi di qualità indicazione geografica protetta (IGP), denominazione di origine protetta (DOP) e specialità tradizionale garantita (STG), tutela sul suo territorio quasi […]
2 Febbraio 2021

Brexit: il nuovo marchio di conformità

Per i prodotti immessi sul mercato del Regno Unito, la valutazione di conformità CE – attualmente richiesta per alcune categorie di prodotti non alimentari – sarà […]
27 Agosto 2020

Brexit e tutela PI: alcune indicazioni della Commissione

Il prossimo 31 dicembre 2020 terminerà il periodo transitorio e il Regno Unito diventerà un Paese Terzo e ad esso non si applicherà più la normativa […]