contraffazione

Dinanzi al Tribunale di Milano, Save the Duck ha promosso procedimento di merito per tutelare il proprio brand di abbigliamento.
L’azienda ha promosso la causa contro una società italiana che utilizzava lo stesso marchio figurativo – un anatroccolo su sfondo arancione, per contraddistinguere i propri piumini, ritenuto da Save the Duck oggetto di contraffazione.


Dopo la sentenza di primo grado, emessa lo scorso 9 giugno 2021, il Tribunale di Milano ha accolto la domanda dell’azienda specializzata nell’outwear cruelty free, accertando la violazione illecita ed imponendo la distruzione dei prodotti contraffatti e sequestrati. Ha inoltre inibito l’azienda dall’ulteriore produzione e commercializzazione dei prodotti imitativi, condannandola al pagamento dei danni subiti da Save the Duck, quantificati in poco meno di 500mila euro.

6 Luglio 2021

Tutela del marchio “Save the duck”

Dinanzi al Tribunale di Milano, Save the Duck ha promosso procedimento di merito per tutelare il proprio brand di abbigliamento.L’azienda ha promosso la causa contro una […]
16 Giugno 2021

Violazione di brevetto: il criterio della “giusta royalty”

Segnaliamo la recente ordinanza n. 5666 del 2 marzo 2021 della Corte di Cassazione, Sez. 1, secondo la quale il titolare del diritto di privativa leso […]
8 Aprile 2021

Halloumi: la storia infinita

La saga di pronunce aventi ad oggetto il marchio collettivo dell’Unione Europea “HALLOUMI”, termine che indica una tipologia di formaggio prodotta esclusivamente a Cipro con specifici […]
25 Marzo 2021

La Mozzarella di Bufala Campana DOP contro i casi di contraffazione

È dello scorso gennaio la notizia delle autorità spagnole che hanno denunciato il caseificio produttore della Bufala de L’Empordà per frode contro la salute pubblica, frode […]